Login:
Registrati ora Password Dimenticata?
Bebe Vio

Bebe Vio

Venezia, 4 marzo 1997

Beatrice Maria Adelaide Marzia Vio : campionessa mondiale e europea, in carica, di fioretto individuale paraolimpico.

Seconda di tre fratelli, a 5 anni e mezzo inizia a tirare di scherma, attività che sarà costretta a sospendere a 11 anni perchè colpita da una meningite fulminante, che la lascerà evidentemente sfregiata e amputata di tutti e quattro gli arti. A seguito di diverse operazioni e mesi di cure riprende l'attività sportiva, imparando a utilizzare una protesi speciale progettata per reggere il fioretto, già nel 2011 si qualifica campionessa italiana under 20 e nel 2013 campionessa italiana assoluta.

Dopo anni di successi nel 2016 vince la medaglia d'oro nella prova individuale ai XV Giochi paraolimpici di Rio de Janeiro e la medaglia di bronzo nella prova a squadre.

Simbolo della tenacia e della determinazione messa in campo per superare le difficoltà che la vita ci pone davanti, Bebe Vio negli anni è diventata una vero e proprio simbolo - non solo per il mondo dello sport. Forte, tenace, determinata e ironica la sua fama è data anche per l'atteggiamento sempre positivo e generoso che l'atleta ha verso la vita e gli altri, autoironica ("come quando la mattina ti vesti di corsa e indossi le mani spaiate..!") Bebe Vio è una vera campionessa, sulla pedana quanto nella vita.

Commendatore al merito della Repubblica Italiana è stata parte della delegazione italiana invitata alla cena di stato alla Casa Bianca, organizzata nel 2016 e ultima offerta dall'amministrazione Obama; testimonial per una campagna fotografica organizzata dalla fotografa di fama mondiale Anne Geddes a favore della vaccinazione contro la meningite; portabandiera per l'Italia ai Giochi Olimpici del 2016; la Mattel le ha dedicato una Barbie, realizzata in un unico esemplare e (dal 2002) le è stato persino dedicato un asteroide, il 111571Bebevio.



© 2022 FONDAZIONE EMBLEMA • P.I. 03367281205 • Tutti i diritti riservati