Login:
Registrati ora Password Dimenticata?
Frida Kahlo
Segnalata da:
Roberta Paino
 
r.paino@fondazioneemblema.it
r.oberta.paino

Frida Kahlo

Coyoacán, 6 luglio 1907- 13 luglio 1954

Magdalena Carmen Frida Kahlo y Calderón è stata definita dai critici come la più grande pittrice del Novecento. Artista surrealista messicana compie una serie di opere che esercitano un grandissimo fascino artistico e un forte impatto emotivo diventando, negli anni, simbolo della libertà e dell'indipendenza femminile. Con una personalità molto forte, unita a un singolare talento artistico, Frida Khalo aveva uno spirito indipendente e passionale, riluttante verso ogni convenzione sociale . A lei negli anni sono stati riconosciuti diversi meriti non solo artistici. 

In età adolescenziale rimase vittima di un tragico incidente in autobus, per il quale dovette sottoporsi a più di 32 operazioni chirurgiche. Tale occasione, insieme alla sindrome della spina dorsale bifida, che aveva sin dalla nascita, la costrinsero a una vita contrassegnata dal dolore e dalla sofferenza e a lunghi periodi trascorsi ferma a letto, motivo per cui i genitori le regalarono un letto a baldacchino e uno specchio appeso al soffitto, affinchè potesse vedersi e dedicarsi alla pittura, attività che insieme alla lettura caratterizzava le sue giornate, soprattutto nella realizzazione di autoritratti. 

Frida Kahlo morì a seguito di complicazioni dovute all'amputazione di una gamba, sul suo diario scrisse: "Spero che l'uscita sia gioiosa e spero di non tornare mai più".

Figura centrale dell'arte messicana e dell'arte di inizio XIX Secolo Frida Kahlo è stata, ed è, una vera icona dell'arte e del femminismo, la centralità del corpo femminile e i tabù ad esso connessi furono temi centrali della sua produzione artistica e una vera sveglia per le donne di allora e di oggi. 



© 2022 FONDAZIONE EMBLEMA • P.I. 03367281205 • Tutti i diritti riservati